VALUTAZIONE DEL RISCHIO DI ESPOSIZIONE A CAMPI ELETTROMAGNETICI (D.LGS. 81/08 - TITOLO VIII - CAPO IV)

Gli addetti qualificati di ConsUP, in possesso di idonee conoscenze nell’applicazione della norma tecnica CEI EN 50499 e della metodologia di misura e di utilizzo della strumentazione, secondo i requisiti previsti dal D.Lgs. 81/08, effettuano sopralluoghi mirati in azienda per effettuare le misurazioni dei campi elettromagnetici.
ConsUP dispone di sonde in grado di misurare lo spettro di frequenze da 0 a 400 kHz (comprendente campi indotti da correnti alternate a 50 Hz, le più̀ comuni sorgenti di campo elettromagnetico in ambito professionale), e sonde per la misurazione di radiofrequenze (fino a 8 GHz).
I risultati delle indagini vengono presentate nella Relazione Tecnica che, oltre alla normativa tecnica, tiene conto anche delle Indicazioni operative fornite dal Coordinamento Tecnico Interregionale della Prevenzione nei luoghi di lavoro delle Regioni e delle Province autonome (CTIPLL), in collaborazione con l’INAIL.
Le linee guida dell'ICNIRP sono assunte quale riferimento tecnico-scientifico dalla direttiva 2013/35/CE che stabilisce i requisiti minimi per la protezione dei lavoratori dalle esposizioni ai campi elettromagnetici nell’intervallo di frequenze tra 0Hz e 300 GHz.